Il Re dei boschi: il Cervo volante

In questo periodo, se siamo abituali frequentatori dei boschi, può capitare di imbatterci in uno dei più bei coleotteri della fauna italiana ovvero il Lucanus cervus comunemente chiamato Cervo Volante. L’accostamento al famoso mammifero è chiaramente dovuto alla presenza di queste 2 sproporzionate “corna” che altro non sono che mandibole molto sviluppate che utilizza nei combattimenti durante il periodo riproduttivo. I cervi volanti si trovano spesso sui fusti degli alberi in cui hanno passato lo stadio di larva, fuoriescono dalle cavita e iniziano a salire lungo fusto per poi prendere il volo.

Morimus asper - Cerambycidae

Morimus asper è un insetto xilofago appartenente alla famiglia dei cerambicidi. Questi insetti fanno parte dell’ordine dei coleotteri e sono caratterizzati solitamente da antenne molto lunghe che li rende facilmente riconoscibili. Il ruolo dei cerambicidi nella catena trofica è estremamente importante poiché, nutrendosi si legno morto, accelerano il processo di decomposizione del legno che altrimenti impiegherebbe molto più tempo per decomporsi e rendere nuovamente disponibili le sostanze nutritive in esso contenute.

Pelophylax spp - La Rana Verde

La rana verde è un anfibio della famiglia Ranidae del genere Pelophylax. In Italia esistono 3 specie di rana verde: La rana di Lessona, conosciuta anche come rana verde minore (Pelophylax lessonae), la rana verde maggiore (Pelophylax ridibundus), e La rana ibrida dei fossi conosciuta anche come rana comune o rana verde (Pelophylax esculentus); quest’ultima ibrida tra la lessonae e la ridibundus. I soggetti di queste foto appartengono sicuramente a una di queste 3 specie, ma non sono stato in grado di identificarle con certezza in quanto molto elusive, con una buona vista e spesso scappano al minimo movimento.