Messier 45

Le Pleiadi sono un ammasso aperto visibile nella costellazione del Toro. Questo ammasso dista 440 anni luce da noi e conta diverse stelle visibili ad occhio nudo anche da cielo cittadno. La caratteristica principale è la presenza di una diffusa nebulosità a riflessione visibile con fotografie a lunga esposizione. Le stelle che compongono questo ammasso aperto hanno un’origine comune e sono talmente vicine che sono reciprocamente legate dalla gravità. La vicinanza tra le stelle di questo ammasso caratterizza anche il loro colore, sono infatti stelle giovani e calde di un intenso colore blu.
EN
The Pleiades are an open cluster visible in the constellation of Taurus. This cluster is 440 light years from us and has several stars visible to the naked eye even from the city sky. The main feature is the presence of reflective nebulosity, visible with long exposure photographs. The stars have a common origin and are so close that they are mutually linked by gravity. The proximity between the stars of this cluster also characterizes their color, they are in fact young and warm stars of an intense blue color.


Setup e Software di acquisizione

Ho scattato in due differenti serate esclusivamente da cielo montano con un sqm superiore al 21. Nonostante il buon cielo ho voluto comunque utilizzare il filtro uhc-s per la presenza di un debole inquinamento luminoso verso sud proveniente dalla città di Verona. Probabilmente non è stata una scelta corretta visto che il filtro uhc-s è abbastanza selettivo e forse è più indicato per cieli più inquinati. Successivamente a questi scatti ho realizzato alcune foto della Galassia Triangolo (M33) senza l’utilizzo del filtro. Effettivamente ho potuto notare notevoli miglioramenti in termini di colori e segnale.
EN
I shot on two different evenings from the mountain sky with a sqm above 21. Despite the good sky I used a uhc-s filter due to the presence of light pollution towards the south from the city of Verona. It was probably not a correct choice because the uhc-s filter is very selective and perhaps it is more suitable for more polluted skies. After these shots I took some photos of the Triangle Galaxy (M33) without using the filter. Actually I was able to notice significant improvements in terms of colors and signal.

SETUP
Telescopio Newton 150-750 Camera Canon 700D non mod
Filtro Baader Uhc-s Correttore di coma Baader MKI
Camera guida Zwo Asi 178 MM Telescopio guida Cercatore Geoptik
SOFTWARE DI ACQUISIZIONE
Acquisizione APT tools Guida PHD 2

Vedi in alta risoluzione


Riduzione astrometrica
by Astrometry.net

Acquisizione

Ho realizzato 45 scatti da 5 minuti per un'integrazione totale di 3 ore e 45 minuti. I light sono stati acquisiti in due serate diverse. In ogni serata ho realizzato sul posto circa 5 dark, i restanti invece lasciando la reflex sul balcone visto che la temperatura era molto simile a quella presente in montagna (grazie inversione termica!!!).
EN
I took 45 shots of 5 minutes for a total integration of 3 hours and 45 minutes. The lights were acquired on two different evenings. In each evening I made about 5 darks on the spot. I made the other dark ones at home since the temperature was very similar to what was in the mountains (thanks to the thermal inversion !!!).
Light: 45x300s
Dark: 47x300s
Flat e Bias

Elaborazione


Postprocessing
Software Workflow
Pixinsigth - Stack
- Linear fit
- Channel combination
- background neutralization
- Dbe
- SCNR
Photoshop - Camera Raw (Tiff 32bit)
- Star Mask
- Riduzione rumore
- Cosmetica

Conclusioni

Obbiettivamente non immaginavo che le Pleiadi fossero un soggetto così ostico. Siamo abituati a vederle molto luminose nel cielo e forse proprio per questo motivo c’è le immaginiamo come un soggetto facile sul quale fare anche un po’ di allenamento. Tutto l’opposto!. La nebulosità è molto debole, in particolare quella esterna, mentre le stelle sono molto luminose e si rischia di bruciarle (come ho fatto io). Questo forte contrasto tra polveri e stelle non è di facile gestione e richiede una mano esperta sia in fase di acquisizione che di post produzione. Nonostante tutto, facendo deep solo saltuariamente quando non ci sono i pianeti, mi ritengo soddisfatto. Le Pleiadi erano un oggetto che volevo fare da tempo anche perchè, non avendo una componente rossa, si prestano bene alla mia Canon 700D non modificata. Probabilemente, se ci sarà occasione, proseguirò l’integrazione da cielo montano e senza l’utilizzo di un filtro.
EN
I did not imagine that the Pleiades were such a difficult subject. We are used to seeing them very bright in the sky and perhaps for this reason we imagine them as an easy subject on which to do even a little training. The nebulosity is very weak, in particular the external area, while the stars are very bright and you risk burning them (as I did). This strong contrast between dust and stars is not easy to manage and requires an expert hand both in the acquisition and post-production phases. Despite everything, I am satisfied. The Pleiades are an object that I wanted to do for some time also because, not having a red component, they are fine for my unmodified Canon 700D. Probably, if there is an opportunity, I will continue the integration from the mountain sky and without the use of a filter.

Cieli sereni - Clear Skies


Naviga nel blog tramite i tag